top of page
  • Immagine del redattoreFINWARD

Tra volatilità e sfide: l'andamento dei portafogli nel 2023 e rally di fine anno.


Rally natalizio

Rally di fine anno?

Un anno combattivo: tra fasi Toro e Orso, decisioni di politica monetaria, inflazione, sfide geopolitiche e rally di fine anno.


Dopo un 2022 da dimenticare, in cui sono stati superati gran parte dei record negativi storici, il 2023 è stato un anno emblematico per i mercati finanziari, caratterizzato da una lotta incessante tra fasi toro e fasi orso.


Le banche centrali, FED e BCE, hanno avuto un ruolo fondamentale nel guidare i mercati attraverso le turbolenze inflazionistiche con le loro decisioni di politica monetaria.


Il primo trimestre ha visto un'espansione robusta, segnata da una voglia di lasciarsi alle spalle una anno terribile e da segnali di un mercato resiliente.

Il secondo trimestre è stato caratterizzato da stabilità e da una crescita più moderata.

Il terzo trimestre è partito con il segno negativo, influenzato principalmente da nuove pressioni sui tassi di interesse, spinte da dati economici trimestrali fin troppo buoni, rappresentativi di un'economia americana in grande forza, il che faceva presagire un ulteriore inasprimento delle politiche monetarie USA, per controllare una pressione inflazionistica "sticky", difficile da ridurre.


Nella seconda metà del quarto trimestre ad oggi, c'è stato un deciso cambio di tendenza dei mercati e stiamo assistendo al tanto sperato rally di fine anno. Questo forte slancio è stato alimentato da ultimi dati di inflazione complessivamente in calo e dall'anticipazione del mercato di possibili tagli dei tassi di interesse, da parte delle banche centrali, che potrebbero avvenire già nel primo semestre del 2024.

Questa tendenza ha guidato gli indici azionari verso livelli massimi e parallelamente ha comportato una diminuzione dei rendimenti obbligazionari, e il conseguente aumento dei prezzi.


In questo contesto, l'andamento dei portafogli di investimento nel 2023, si sta chiudendo con significativi guadagni, registrando rialzi a doppia cifra.


Strategia di gestione dei portafogli


La strategia che abbiamo adottato nel corso del 2022 e nel 2023 è stata focalizzata sulla rotazione degli investimenti, cercando di capitalizzare i momenti favorevoli offerti dal mercato.


Ci siamo mossi con cautela razionalizzato la componente azionaria, riducendo l'esposizione alle nicchie più rischiose e aumentando la concentrazione su settori più sicuri e diversificati.


In parallelo, abbiamo incrementato l'esposizione obbligazionaria, posizionandoci sui titoli Governativi e Corporate, sia a tasso fisso che variabile su scadenze diverse, sfruttando i bassi prezzi e gli alti rendimenti che offriva questo comparto.


Questo approccio ha l'obbiettivo primario di rafforzare la protezione dei portafogli contro potenziali crisi future.


Considerazioni finali e prospettive


Sebbene i mercati stiano per chiudere il 2023 con risultati positivi, è importante mantenere un approccio cauto.


Le incertezze geopolitiche, come la situazione nel canale di Suez, la crisi in Israele, insieme all'incognita sulle future decisioni delle banche centrali e ad altri fattori ancora ignoti, potrebbero portare ad oscillazioni e fungere da volano per nuove pressioni.


Di fronte a queste potenziali sfide, restiamo pronti e determinati a navigare con attenzione e strategia attraverso qualsiasi scenario i mercati possano presentarci nel futuro.



RACCOMANDAZIONI GENERALI

Le presenti informazioni sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie. Il presente documento non è da considerarsi esaustivo ma ha solo scopi informativi. La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio. Le informazioni ed ogni altro parere resi nel presente documento sono riferiti alla data di redazione del medesimo e possono essere soggetti a modifiche. Riccardo Marchesini non deve essere ritenuto responsabile per eventuali danni, derivanti anche da imprecisioni e/o errori, che possano derivare all’utente e/o a terzi dall’uso dei dati contenuti nel presente documento. Riccardo Marchesini non assume responsabilità in merito al trattamento fiscale degli strumenti illustrati. I pareri espressi da Riccardo Marchesini prescindono da qualsiasi valutazione del profilo di rischio e/o di adeguatezza e sono da intendersi come “Ricerche in Materia di Investimenti” ai sensi dell’art. 27 del Regolamento congiunto Consob e Banca Italia del 29 ottobre 2007 redatte a titolo esclusivamente informativo e non costituiscono in alcun modo prestazione di un servizio di consulenza in materia di investimenti, il quale richiede obbligatoriamente un’analisi delle esigenze finanziarie e del profilo di rischio specifici del singolo utente/cliente, né costituiscono un servizio di sollecitazione in genere all’investimento in strumenti finanziari. Nel caso in cui l’utente intenda effettuare qualsiasi operazione è opportuno che non basi le sue scelte esclusivamente sulle informazioni indicate nel presente documento, ma dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

19 visualizzazioni

Comments


Sedi.

Verona

Vicenza

Brescia

Milano

Finward.

Tel: (+39) 045 46 09 467 

Tel: (+39) 02 8088 8641

Whatsapp: (+39) 366 2140813

informazioni@finward.it

Servizi.

Consulenza per investimenti

Pianificazione finanziaria

Analisi finanziaria indipendente

Pianificazione previdenziale

Seguici.

  • LinkedIn
  • Instagram
  • Facebook
bottom of page