top of page
  • Immagine del redattoreRiccardo Marchesini

Outlook sui Mercati Finanziari



Nelle ultime settimane la situazione dei mercati finanziari è di rimasta immutata rispetto all’aggiornamento tecnico di inizio ottobre.


Le attese sull’inflazione stanno tenendo i mercati in una morsa:

  • un rallentamento inflazionistico porterebbe ad un maggior respiro per l’economia;

  • dati in linea con i precedenti o in aumento, porterebbero ad una prosecuzione del trend ribassista.

Oggi c’è la riunione della BCE, dove verrà confermato un aumento dei tassi di interesse di 0,75 punti %, mentre la settimana prossima sarà il momento della FED.

Le aspettative sui tassi USA scontano un aumento di 0,75 punti nella riunione di novembre e di altri 0,75 punti a dicembre, la BCE segue a ruota.

Lo scenario prevede che la FED possa alzare i tassi fino al 4,75% e terminare il ciclo di rialzi straordinari nel 2022, per poi riprendere, nel 2023, la gestione ordinaria con rialzi di 0,25 punti %.

Un rallentamento della politica dei tassi USA darebbe sicuramente respiro ai mercati, anche europei.

COMPARTO OBBLIGAZIONARIO

Al momento i rendimenti a 10 anni che si trovano sul comparto obbligazionario sono:

  • tra 4 - 5% per il governativo ITA;

  • tra il 5% - 7% obbligazionario corporate;

  • l’8% e 12% per la parte ad alto rendimento (titoli subordinati)

In chiave obbligazionaria, non si rilevano criticità (oltre a quelle straordinarie già analizzate durante l'anno), e se escludiamo la pressione che c’è stata negli ultimi giorni, che sta già rientrando, nei prossimi mesi dovremo assistere ai primi segnali di recessione. Questo potrebbe essere un "bene" per il comparto, perchè abbasserà i rendimenti dando sostegno ai prezzi dei titoli obbligazionari.

Recessione unita ad alti tassi di finanziamento non creano un quadro sostenibile per l'economia.

COMPARTO AZIONARIO

A livello tecnico, il mercato è entrato in un canale ribassista, con delle fasi alternate di rimbalzo, come abbiamo già potuto osservare durante l’anno.

Al momento siamo in una fase di questo tipo, e la conferma viene dalle buone sedute borsistiche di questi ultimi giorni.

Il rally azionario è indotto dal mercato obbligazionario, quindi tutto ruota attorno alla discesa o meno dei tassi (costo del denaro).


CINA

E' giunto il momento di accumulare o meglio attendere?

L’analisi grafica evidenzia il raggiungimento, per la terza volta, del supporto pluriennale.

A livello tecnico sarebbe il momento buono per mediare il settore, però è la situazione complessiva che non convince.

Lunedì abbiamo assistito ad un crollo dell’indice cinese di circa il 6%, e se il supporto pluriennale dovesse cedere l’indice cinese tornerebbe ai minimi del 2008.


Il quadro geopolitico rimane di difficile lettura, inoltre, la deriva autoritaria abbracciata da Xi Jinping depone a sfavore della crescita di lungo periodo.

L'analisi dei dati storici pone in evidenzia il fatto che la Cina sta replicando l'esperienza di Taiwan, della Corea e prima ancora del Giappone: nazioni passate da un'economia relativamente emergente ad uno status maturo. I tassi di crescita in tutti i casi sono passati dalla doppia cifra a ritmi più tiepidi.


Vista la situazione di poca chiarezza, probabilmente avrebbe senso monitorare la situazione e prendere in considerazione eventuali acquisti al raggiungimento dei minimi assoluti.

Nel lungo periodo le borse cinesi avranno da dire la loro, ma al momento l’incertezza è tale da non permettere di fare scelte operative.



CONCLUSIONI

A livello globale si iniziano a rilevare prezzi a sconto interessanti sia in ambito azionario che obbligazionario. Attenzione però a non farsi prendere troppo la mano, la situazione resta complessa ed è importante attendere l’evoluzione del quadro, per evitare di aggiungere criticità ad un anno già abbastanza complicato.

Se a novembre i dati dell’inflazione USA dovessero essere ancora negativi, potremo assistere ad ulteriori ribassi, in alternativa avremo finalmente un pò di respiro. Vedremo.


Per approfondimenti sui servizi di consulenza finanziaria scrivere a informazioni@finward.it



RACCOMANDAZIONI GENERALI

Le presenti informazioni sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie. Il presente documento non è da considerarsi esaustivo ma ha solo scopi informativi. La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio. Le informazioni ed ogni altro parere resi nel presente documento sono riferiti alla data di redazione del medesimo e possono essere soggetti a modifiche. Riccardo Marchesini non deve essere ritenuto responsabile per eventuali danni, derivanti anche da imprecisioni e/o errori, che possano derivare all’utente e/o a terzi dall’uso dei dati contenuti nel presente documento. Riccardo Marchesini non assume responsabilità in merito al trattamento fiscale degli strumenti illustrati. I pareri espressi da Riccardo Marchesini prescindono da qualsiasi valutazione del profilo di rischio e/o di adeguatezza e sono da intendersi come “Ricerche in Materia di Investimenti” ai sensi dell’art. 27 del Regolamento congiunto Consob e Banca Italia del 29 ottobre 2007 redatte a titolo esclusivamente informativo e non costituiscono in alcun modo prestazione di un servizio di consulenza in materia di investimenti, il quale richiede obbligatoriamente un’analisi delle esigenze finanziarie e del profilo di rischio specifici del singolo utente/cliente, né costituiscono un servizio di sollecitazione in genere all’investimento in strumenti finanziari. Nel caso in cui l’utente intenda effettuare qualsiasi operazione è opportuno che non basi le sue scelte esclusivamente sulle informazioni indicate nel presente documento, ma dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

Коментарі


Sedi.

Verona

Vicenza

Brescia

Milano

Finward.

Tel: (+39) 045 46 09 467 

Tel: (+39) 02 8088 8641

Whatsapp: (+39) 366 2140813

informazioni@finward.it

Servizi.

Consulenza per investimenti

Pianificazione finanziaria

Analisi finanziaria indipendente

Pianificazione previdenziale

Seguici.

  • LinkedIn
  • Instagram
  • Facebook
bottom of page